Profilo

Architetto, professore associato in Restauro Architettonico, in servizio presso la Facoltà di Architettura, della “Sapienza” Università di Roma, afferente al Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell’Architettura di tale Università.

E’ coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Architettura (Restauro).

Dal 2015 è delegato del Preside per l’Orientamento ed il Tutorato della Facoltà di Architettura.

E’ membro della giunta del Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell’Architettura di tale Università ed è stato direttore del master in Gestione del Processo Edilizio – Project Management.

Dal 2014 è socio del Centro di Studi per la Storia dell’Architettura Casa dei Crescenzi di Roma.

L’attività di ricerca, didattica e professionale nel settore del restauro è rivolta prevalentemente all’approfondimento degli aspetti scientifici e teorici del restauro, allo studio storico-tecnico del costruito; al rilievo, alla documentazione, agli approfondimenti diagnostici, ai criteri e alle modalità esecutive negli interventi di restauro.

L’impegno di ricerca, caratterizzato anche dalla partecipazione a numerosi convegni e seminari, è stato incentrato, in sintesi, sui seguenti settori:

i) lo studio, la protezione ed il restauro del patrimonio architettonico ed archeologico; lo studio e la tutela del paesaggio;

ii) il rilievo, la documentazione fotografica sia tradizionale che digitale e la diagnostica applicata ai manufatti architettonici, archeologici ed artistici. Dal 1990 al 2000 ha svolto la  professione  di  fotografo  realizzando  campagne  di  catalogazione  (schede A e OA) e servizi fotografici per editori (Istituto dell’Enciclopedia Italiana,  Mondadori, ecc.) ed agenzie fotogiornalistiche. Nel 1998 ha fatto parte della commissione per la definizione delle Metodologie e delle tecniche di ripresa per la documentazione fotografica delle schede di catalogo (ICCD del Ministero per i Beni e le Attività Culturali).

iii) l’innovazione e il trasferimento tecnologico da settori di sviluppo e di ricerca tipici dell’ambito industriale al campo del patrimonio culturale.

In collaborazione con colleghi esperti nel campo della fisica e dell’ingegneria meccanica ed aerospaziale e con diverse aziende ha sviluppato, tra l’altro:

a) applicazione di indagini multispettrali e colorimetriche per il monitoraggio e il controllo dei processi di pulitura e degli interventi di restauro sulle superfici architettoniche (pitture murali, mosaici, paramenti lapidei e coloriture):

b) progettazione e realizzazione di sistemi ‘intelligenti’ mediante leghe a memoria di forma per la protezione e il restauro di pitture murali, mosaici e sculture; applicazione di tecnologie di prototipazione rapida da modelli digitali, per realizzare copie in gesso o in materiale sintetico di opere scultoree e per la simulazione degli interventi di restauro.

c) valutazione e gestione del rischio nei beni culturali, in particolare riferimento all’analisi dei rischi relativi agli effetti dell’ambiente microclimatico. La linea di ricerca sviluppata con colleghi di altre università ha coinvolto istituzioni pubbliche e private ed interessa specifici casi di studio: in particolare la biblioteca Classense di Ravenna, la Biblioteca e gli Archivi ICCROM di Roma e le stanze di San luigi Gonzaga del Collegio Romano di Roma.

d) la valutazione energetica del patrimonio edilizio esistente, studi sperimentali  sull’utilizzo combinato di termografia e scansione laser 3D e la Computational Fluid Dynamics (CFD).

 – Dal 2001 al 2003 è coinvolto in qualità di esperto nel campo del restauro e della formazione ha partecipato a missione governative in Siria, Iran e Cipro. Per United Nations Development e per Ministero Affari Esteri – D.G.C.S nei programmi della missione italiana di cooperazione allo sviluppo nel settore del patrimonio culturale).

è stato visiting professor nella Faculdade de Arquitetura e Urbanismo, Università Statale di São Paulo Brasile, corso post laurea “AUH 852-Técnicas construtivas Tradicionais e seu uso na conservação, de edificios históricos’, su invito nel periodo (novembre 2010)

– è stato visiting professor nell’Instituto de Arte Americano e Investigaciones Estéticas “Mario J. Buschiazzo” (IAA) della Facultad de Arquitectura, Diseño y Urbanismo Corso di Dottorato di ricerca della Faculdade de Arquitetura e Urbanismo dell’Università di San Paolo (Brasile) nel periodo (2-11 maggio 2018)

Collabora con la Scuola di Ingegneria e Architettura dell’Università di Bologna in progetti riguardanti il rilievo, la diagnostica e lo studio di materiali innovativi nel campo della conservazione dei beni culturali.

– dal 2012 fa parte del comitato di redazione della rivista di restauro Kermes edita dalla Nardini Editore di Firenze e della rivista Ponte (edizione Genio civile).

– dal 2010 fa parte del comitato scientifico della collana di “Architettura – Restauro” della Facoltà di Architettura, Sapienza Università di Roma diretta dal prof. S. A. Curuni. Edizioni PLUS, Pisa.

dal 2006 è curatore di una rubrica periodica sul restauro architettonico all’interno della rivista Paesaggio Urbano edita dalla Maggioli Editore.

dal 2002 è direttore insieme al prof. Spiridione Curuni della collana di architettura e restauro Quaderni di Architettura della Nardini Editore di Firenze.

Ha fatto parte della redazione della rivista Arkos: I Grandi Restauri, Utet Periodici dal  2000 al 2002 ed è stato corrispondente della rivista “Arkos” restauro architettonico, della Nardini dal 2003 al 2006.

È autore di oltre 170 tra articoli, saggi su riviste del settore, di contributi in volumi e atti di convegni.

Ha svolto attività di referaggio scientifico per i progetti di ricerca nazionali (SIR) e per il convegno internazionale “VIII Conferenza del Colore 2012” 13-14, settembre 2012, Facolta di Ingegneria, Università di Bologna.

Nel 2016 è stato nominato quale esperto scientifico dal Comitato Nazionale dei Garanti della Ricerca del MIUR per le valutazioni dei progetti di cooperazione internazionale CHANGES – JPI Cultural Heritage  – call:HERITAGE+”,

Svolge attività di referaggio per riviste scientifiche e case editrici:  Journal of Cultural Heritage (JCH); Journal of Building Construction and Planning Research (JBCPR); Kermes (Nardini editore, Firenze), Paesaggio Urbano (Maggioli editore, Rimini), collana Materiali di architettura e di urbanistica (Mimesis Edizioni, Milano).

Architect and Associate Professor of Architectural Restoration at “Sapienza” Università di Roma, he is Chair of the Master degree of Science Architecture Conservation, member of the School Board of Doctoral in “Architettura e Costruzione”, Sapienza, University of Rome. He developed and directed research on scientific and theoretical aspects of restoration, specially on survey, diagnostics, executive procedures and criteria for conservation work. He has been involved, in quality of expert in the restoration and training field, in programs of Italian mission for cooperation and development concerning the cultural heritage for Syria and Iran (Ministry of Foreign Affairs). Inside the Specialization School in Architectonical and Landscape Heritage he coordinates workshops.
He took lectures at the Specialization School in Restoration of Monuments at the Politecnico in Athens, at the Mosaic Restoration School in Ravenna (other seat of the Opificio delle Pietre Dure of Florence), at the Thermodynamics Institute at Technische Universität in Berlin, at the Specialization School in Archaeology at the Cattolica University of Milan and at the University of Pisa and the Department of Archaeology of the University of Damasco. He has been involved, in quality of expert in the restoration and training field, in programs of Italian mission for cooperation and development concerning the cultural heritage for Syria and Iran (Ministry of Foreign Affairs – D.G.C.S).
– He is member of the Directive Board and of Scientific Board of the DIAPReM Centre (Development of Integrated Automatic Procedures for Restoration of Monuments) of the Department of Architecture, University of Ferrara, in quality of responsible for the diagnostic and restoration area.
As building site supervisor or consultant he carried out numerous restoration works: Basilica della Natività in Bethlehem (2010-16); “Sala della volta dorata” of Domus Aurea in Rome (2008-09); altar of San Basilio and Church of Santa Maria in Aventino in Rome, by G. B. Piranesi (2013-15); Palazzo degli Ambasciatori in Coppedè district, Rome (2012-15); Church of San Antonio, Predappio, (2016-17) of C. Bazzani; il palazzo degli ambasciatori del quartiere Coppedè di Roma (2012-15); Anfiteatro Flavio in Rome (2001-04); bell tower of Duomo di Agrigento (2003); castle of Harim in Siria (1999-2000); Arco di Traiano in Benevento (2000-01); portici of San Luca in Bologna (1995-97); Church of S. Caterina in La Valletta, Malta (1998-99); Tempio Malatestiano in Rimini (1998).
He has been the mail projectors and the director of the restoration work of some facades in via dell’Abbondanza in the archaeological site of Pompeii (Regio IX, Insulae 7 e 11), (2004-07).
He projected and defined the conservative normative to write out a new planning for the historical architecture and the guide-lines for the interventions on historical surfaces and the normative actions for conservation of physical integrity the Municipality of Bologna (Colours in the city of Bologna – Plasters and paints of fronts in the historical centre), (1997-2001).
The research results are contained in more then 170 publications: articles, monographs and assays.
He founded and he is the Director of the series of publications about Architecture and Restoration named Quaderni di Architettura (Nardini Editore, Florence) and he is member of the editorial committee of the restoration review Kermes. He is the curator and the reviewer of the architectonical restoration section of the architectural magazine “Paesaggio Urbano” (Maggioli Editore).control of architectural surfaces cleaning processes and restoration (mural paintings, mosaics, stone walls and colorings);